RITORNO AL MEDIOEVO A BRISIGHELLA

Di: la redazione
9 maggio 2018

 

Nel Ravennate si viaggia nel passato: il borgo di Brisighella, la sua Rocca e la sua Torre rivivono le antiche origini medioevali sabato 2 e domenica 3 giugno. Sarà questa l’occasione per trascorre due giorni e una notte di rievocazione con la costituzione della contea di “Terre Brisichellae et comitatus Vallis Hamonis”. Il visitatore potrà fare un salto indietro nel tempo, per la precisione nel 1413, anno di costituzione della contea, grazie a un ricco programma di rievocazioni, spettacoli e rivisitazioni gastronomiche.

Ai piedi delle mura esterne sarà allestito un campo d’arme animato da un centinaio di figuranti; la Rocca ospiterà antichi mestieri artigiani, un’esposizione di armi medievali e un allestimento tematico dei locali all’interno della rocca. Durante la giornata prenderanno vita animazioni e intrattenimenti con giullari, cantastorie e musici, duelli e scontri d’armi, si animerà la vita di un villaggio medioevale, dove piazza del Monte ritornerà la piazza del mercato e dell’osteria, piazza Marconi la piazza politica ed economica, piazzetta del Suffragio il centro religioso. 

Si potrà salire alla Torre di avvistamento (oggi torre dell’Orologio) dove verranno messi in mostra falchi, avvoltoi, aquile e altri uccelli rapaci locali che affascineranno con le loro straordinarie capacità di volo e offriranno un’introspezione nell’antica arte della falconeria. Ai piedi della torre una compagnia di arcieri mostrerà le proprie abilità e farà scuola per tutti coloro che vorranno imparare.

E al calare del buio la luce delle torce illuminerà suggestivamente le armature e le terrecotte, ricreando un’atmosfera unica e coinvolgente. Il rullare dei tamburi si farà impetuoso, i duelli diventeranno scontri infuocati, le animazioni diventeranno spettacolo. Piazza Marconi ospiterà anche le finali del Torneo d’arme Castrum Brisighelle in onore della Famiglia Manfredi, un premio di singolar tenzone che vedrà valorosi armati provenienti da tutte le parti d’Italia cimentarsi in duelli rievocativi, al ritmo incalzante dei Tamburi Medioevali di Brisighella.

Nel pomeriggio della domenica prenderà vita anche la rievocazione della battaglia di Pieve Tho datata 1425. La battaglia di Pieve Tho fu combattuta tra gli abitanti della Val di Lamone e l’esercito fiorentino, comandato da due illustri condottieri del periodo, Oddo, figlio di Braccio da Montone e Niccolò Piccinino. Per ordine della repubblica toscana essi dovevano attaccare Faenza con un esercito di 5 mila cavalieri pesanti e molte genti a piedi. Gli abitanti di Brisighella e di altre comunità di Val di Lamone affrontarono l’esercito fiorentino e lo sconfissero, uccidendo il primo dei due condottieri e facendo prigioniero il secondo.

In entrambe le giornate armigeri e spettatori si ritroveranno a pranzo e a cena a banchettare assieme all’Osteria Medioevale appositamente costruita ai piedi della Rocca, con pietanze e sapori cucinati secondo gli antichi ricettari.

 

Informazioni: Pro Loco Brisighella tel. 0546 81166 – iat.brisighella@racine.ra.it  www.brisighella.org

Print This Post

Tags:

Rubrica: Flash, Giornale di bordo | RSS 2.0 Trackback.