IL MAESTRO DI VINO

466

Che cos’è esattamente un Maestro di vino? A spiegarcelo è un libro pubblicato da Franco Angeli, a cura di Costantino Cipolla, ordinario di Sociologia dell’Università di Bologna. La pubblicazione si intitola appunto “Il Maestro di vino” e, integrando prospettive tra loro differenti, tenta di delinearne il profilo professionale e culturale, tracciando contemporaneamente un percorso nella grande tradizione enogastronomica italiana e di altri paesi. La figura del Maestro di vino, eredità dell’epoca rinascimentale italica, rappresenta oggi una professionalità tecnico-pratica sospesa tra arte e scienza, tra competenza e piacere edonistico, tra esperienza sensoriale e capacità comunicativa, tra passione e curiosità. Il suo ruolo va oltre quello tradizionale del sommelier poiché egli vuole essere uno specialista a tutto campo, un insegnante, un comunicatore e, necessariamente, un attualizzatore. Un maestro è, a suo modo, il frutto del fascino, del mistero e del simbolismo che il vino ha da sempre avuto nella storia dell’uomo. La sua cultura parte dal bicchiere e si estende a ritroso fino al terroir, oppure ricompone l’intero processo muovendo dalla terra d’origine per tornare al bicchiere, dalla vite al consumatore, cogliendone sfumature, specificità ed evocazioni sensoriali. Attraverso uno sguardo attento alle zone e agli stili produttivi del mondo, i contributi compresi nel volume trattano aspetti connessi alla produzione (la vinificazione, la fermentazione), alla distribuzione (i mercati, il valore del brand, le normative) e al consumo (la degustazione, i criteri di scelta, i significati sociali) del vino nelle sue varie espressioni. Ulteriori info su www.francoangeli.it

Articolo precedenteROTTERDAM METTE IN MOSTRA LA SCARPA
Prossimo articoloMILANO, SAGRATO GREEN