BIOLOGIA ED ETOLOGIA DELLA GUERRA

434

“Biologia e etologia della guerra” è il titolo dell’incontro che avrà luogo mercoledì 5 marzo alle 17,30 nei locali dell’Accademia delle Scienze di Torino (sala dei Mappamondi, via Accademia delle Scienze 6). Ad analizzare tale questione saranno quattro giovani studenti della Scuola di studi superiori dell’Ateneo torinese. Nonostante l’aggressività sia una caratteristica fondamentale del regno animale, la guerra è, invece, un fenomeno esclusivamente umano. Si potrebbe quindi pensare che quest’ultima sia un puro prodotto (o effetto collaterale) dell’evoluzione culturale e, tuttavia, la fenomenologia della guerra e della violenza è chiaramente legata alle manifestazioni dell’aggressività biologica. Si tratta del sesto appuntamento de “I mercoledì dell’Accademia”. Intento degli studenti che terranno la conferenza è principalmente quello di ricordare il loro professore, Ferdinando Rossi (vice presidente della suddetta scuola) prematuramente scomparso lo scorso 24 gennaio. Un attestato di stima e affetto degli studenti della scuola fondata e diretta dal professor Rossi con la convinzione che una formazione interdisciplinare sia necessaria per affrontare e risolvere i grandi problemi globali del futuro. I quattro giovani relatori – studenti di filosofia, medicina, psicologia e giurisprudenza – ben rappresentano lo spirito che anima la scuola, che promuove proprio l’integrazione tra scienze umane e naturali, saperi tradizionalmente separati, ma che insieme forniscono gli strumenti necessari per capire le trasformazioni del mondo contemporaneo. Si alterneranno nell’esposizione (da sinistra nella foto): Virginia Ghiara (Magistrale in Filosofia), Caterina Lux (Medicina e Chirurgia al San Luigi Gonzaga), Stefano Moia (Scienze e Tecniche Psicologiche) e Tullia Penna (Magistrale ciclo unico Giurisprudenza). Info allo 011/562.0047 o su www.accademiadellescienze.it o www.ssst.unito.it

Articolo precedenteMA LA MATERNITÀ NON ERA UNA SCELTA?
Prossimo articoloI LUNEDI’ DELL’UNIVERSITA’