ALSAZIA DA SCOPRIRE

412

E’ una regione della Francia, che conosciamo meno, l’Alsazia, storicamente a lungo contesa fra Germania e Francia che, dall’autunno in poi, offre i suoi prodotti migliori: la Strada dei vini d’Alsazia, la prima di Francia, inaugurata nel lontano 1953, un percorso di oltre 200 km che si declina da nord a sud fra paesaggi incantati, piccole città e villaggi, e offre degustazioni in cantina dei grandi vini alsaziani, coi suoi 51 terroir doc, compresi i vini “Vendanges Tardives” (vendemmie tardive) e prodotti con uve di Pinot grigio, Gewurztraminer, Moscato o Riesling dagli aromi delicati e sottili. Una regione che merita un viaggio del gusto e nella storia, fra scenari di stradine di pavè , castelli e  fortezze, casette a graticcio, finestre scolpite e balconi fioriti.

Tappe imperdibili sono Ribeauvillé, tuffata fra vigneti, colline e castelli, dall’atmosfera medievale intatta; Riquewihr, con le fortificazioni del ‘200 e le case rinascimentali; Hunawihr, cittadina del vino  e delle cicogne, sede del Centro di Reintroduzione delle Cicogne; Niedermorschwihr  con il famoso campanile e le maison à colombages dei  viticoltori del XVIII secolo; Kaysersberg, scenario di un magico mercatino di Natale autentico, Eguisheim raccolta attorno al castello, Rouffach, Guebwiller, Thann…oltre naturalmente alle città-gioiello – queste sì note agli italiani ma da scoprire perché fuori dagli itinerari turistici convenzionali – di Colmar (Alto Reno, situata ai piedi della parte più alta dei Vosgi; La Petite Venise, Piccola Venezia, è il suo pittoresco e famoso quartiere con innumerevoli costruzioni a graticci dai colori vivaci a bordo dell’acqua); Mulhouse (imperdibili i suoi musei: la “Città dell’automobile – Museo nazionale”, la “Città del Treno” e il Museo di Belle Arti.

Un viaggio che non può che concludersi (o partire) da Strasburgo, la capitale regionale, sede del Parlamento europeo. Il luogo più famoso della città è costituito dal suo centro storico, noto col nome di Grande Île, inserito nel 1988 nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’Unesco.

Dove sono già cominciati – con conferenze, concerti, percorsi di scoperta guidati e tematici – i festeggiamenti per i 1000 anni della cattedrale, che culmineranno nell’estate 2015 (www.1000cathedrale.strasbourg.eu-www.tourismealsace.com).

E dove dal 1570, a partire dal 28 novembre, all’ombra di questo storico monumento religioso ogni anno viene allestito il suggestivo, ricco e articolato mercatino di Natale, il più attraente tra i numerosi Christkindlmarkt dell’Europa tutta!

 

Immagine: STRASBURGO Atout France / Pierre Torset

Articolo precedenteSCIARE IN LIGURIA
Prossimo articoloSCENOGRAFIE IMPERIALI E MAGIA DELL’AVVENTO A VIENNA