VITA DI CORTE ALLA PALAZZINA DI STUPINIGI

141

La Palazzina di Caccia di Stupinigi, una delle più belle tra le residenze sabaude del torinese – molto apprezzata tra gli altri, anche da Napoleone e Paolina Bonaparte – offre l’occasione di vivere una giornata  all’insegna degli splendori e dei divertimenti che deliziavano i sovrani e le loro corti.

Nelle sfavillanti sale che ospitano anche il Museo dell’arredamento, andrà in scena, infatti, domenica 21 novembre, “Life, istantanee di vita di corte”, una sorta di viaggio a ritroso nel tempo in grado di offrire uno spaccato della vita e delle feste che si svolgevano nella Palazzina.

Oltre alle feste e alle battute di caccia, qui si organizzavano di norma anche balli, spettacoli e soprattutto matrimoni con tavole elegantemente bandite e sontuosi banchetti.

I visitatori saranno intrattenuti con performance e animazioni per tutta la domenica. Personaggi in abiti d’epoca animeranno, infatti, gli ambienti, con danze, musiche e quadri viventi.

La Palazzina di Caccia di Stupinigi è uno dei gioielli monumentali del torinese. Costruita sui terreni della prima donazione di Emanuele Filiberto all’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro (1573), è oggi proprietà della Fondazione Ordine Mauriziano, un ente governativo dedicato alla sua conservazione e valorizzazione.

Riaperta al pubblico dopo importanti lavori di restauro, la Palazzina è oggi fra i complessi settecenteschi più straordinari in Europa; ha piena dignità museale con i suoi arredi originali, i dipinti e i capolavori di ebanistica.

Testimonianza eccezionale dello spirito del tardo Juvarra e di Benedetto Alfieri, la Palazzina si specchia e ritrova nel rococò internazionale delle residenze reali europee, il suo stile.

Ulteriori informazioni su www.ordinemauriziano.it

Articolo precedenteLE GUERRE DIMENTICATE
Prossimo articoloCHE FACCIO DI BELLO OGGI?