SENZA VIA DI FUGA

545
In occasione della Giornata mondiale della Poesia, ricordiamo con questi versi le vittime – uomini donne e bambini – di Cutro e di tutti i viaggi della speranza per raggiungere una vita migliore
————————————————————————————————–
Mi chiedo
se questo è un uomo
Traghettatore
di sogni follia e scarpe di gomma
Carico
di monete e vino
di percorsi marini perigliosi
Mare forza nove
Senza via di fuga
Come conchiglie sulla battigia
occhi di bambini
spenti
Raccogliamo
Perle di lacrime
Nel primo sposalizio di mare
Articolo precedenteMALTA: VIAGGIO ALLA SCOPERTA DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE
Prossimo articoloTORNATE ALLA RIBALTA