“MISTER VOLARE” UN SAGGIO DEDICATO A DOMENICO MODUGNO

297

Chi era nella vita Domenico Modugno e cosa hanno rappresentato i suoi successi in Italia e nel mondo?

A raccontarcelo è Tiberio Ferracane, cantautore  e interprete torinese che, nel suo “MISTER VOLARE” – edito da Paola Caramella – ci racconta, usando lo stile dell’intervista, “20 anni di vita italiana attraverso le canzoni di Modugno”.

Il noto cantautore pugliese (era nato a Polignano a Mare nel 1928) non ha certo bisogno di presentazioni. È considerato uno dei padri della musica leggera italiana. Ha scritto e inciso più di 200 canzoni, interpretato più di 30 film per il cinema e ha condotto alcuni programmi televisivi. Ha inoltre vinto ben quattro Festival di Sanremo, il primo dei quali, nel 1958, con la canzone Nel blu dipinto di blu (di cui era anche autore), universalmente nota anche come “Volare” e destinata a diventare una delle canzoni italiane più conosciute nel mondo.

Da qui ovviamente il soprannome di Mr. Volare. Ma oltre ad essere uno dei due cantanti italiani, insieme a Renato Carosone, ad aver venduto dischi negli Stati Uniti senza inciderli in inglese, Modugno può esser considerato un pezzo di storia dell’Italia, poiché i suoi brani entravano – negli anni del boom economico – in tutte le case: erano i favolosi anni ‘60/’70 – alcuni li ricorderanno – quando il paese cominciava a modernizzarsi grazie alla diffusione degli elettrodomestici, della 500 e degli abiti in serie.

Nei suoi ultimi anni, Modugno si diede anche alla politica,  ma nell’immaginario collettivo resta quel simpatico dongiovanni con la chitarra in mano, le cui canzoni ci capita ancora non di rado di sentir canticchiare, un po’ perché molti di noi sono cresciuti ascoltandole, un po’ perché riproposte ancora piuttosto sovente da emittenti radio o perché eseguite come cover in spettacoli musicali dal vivo. Sembra infatti che Nel blu dipinto di blu sia stata la canzone italiana più eseguita al mondo dal 1958 a oggi.

il saggio di Tiberio Ferracane è un pamphlet asciutto e incisivo, fresco di stampa, capace di  restituirci pagine dense di storie, episodi e aneddoti anche divertenti, un’opera insomma che mancava, soprattutto se pensiamo alla grande orma che il padre dei cantautori italiani ha lasciato nella musica italiana contemporanea. Tiberio Ferracane ci  consente di assistere come   fossimo a teatro, seduti in prima   fila, alla crescita, alla maturazione e alla consacrazione di questo famosissimo artista, intrecciando le sue canzoni con i ricordi, i momenti salienti, le sfide affrontate dalla sua famiglia.

Ogni canzone diventa così un capitolo di questa storia, una finestra aperta su un passato   vissuto   con intensità. Le note musicali si fondono con le vicende della sua vita e la sua musica diventa il filo conduttore attraverso cui l’autore ci guida lungo un suo percorso intimo.

Il libro contiene anche 3 tracce pianoforte-voce cantate e suonate da Tiberio Ferracane   a cui si può accedere con un codice QR dedicato. Basta registrarsi presso Transeuropa Recording ed. Moovon

Il libro sarà disponibile sul sito www.paolacaramella.it, presso tutte le principali librerie e online.

  

Articolo precedenteSIAMO ANCORA QUELLO CHE MANGIAMO?
Prossimo articoloL’ISOLA DI RUM