“BELLE EPOQUE” TRA TORINO E MILANO

952

Listener (2)Due sedi prestigiose per un unico  evento che si realizza grazie alla collaborazione tra il Museo nazionale del Risorgimento Italiano di Torino e il Museo del Risorgimento – Civiche Raccolte Storiche di Milano. Si tratta della mostra “Belle époque” che è stata inaugurata lo scorso dicembre e  che fornisce al visitatore (fino al 4 maggio a Torino e fino al 16 marzo a Milano), uno spaccato della vita e del gusto tra fine ‘800 e primi del ‘900. Un percorso che si svela attraverso la grande varietà di rappresentazioni prodotte dall’osservazione acuta e ironica del celebre disegnatore piemontese Giorgio Ansaldi (più conosciuto con lo pseudonimo di Dalsani). L’esposizione torinese ha per sottotitolo “Lo sguardo ironico di Dalsani” e racconta la società del tempo, con i suoi vizi e le sue virtù. Quella milanese, invece, è incentrata su “Il segno elegante di Dalsani” ed illustra il modo di lavorare e la tecnica grafica dell’artista. Illustratore e caricaturista, Giorgio Ansaldi (1844-1922), in arte Dalsani, fu uno dei disegnatori più acuti del panorama artistico a cavallo tra Otto e Novecento. Versatile negli interessi e acuto osservatore della società a lui contemporanea, Dalsani collaborò con le principali testate periodiche umoristiche e di costume del tempo. La collaborazione tra i due musei è la prima anticipazione di ulteriori attività comuni in vista dell’Expo del 2015. A Torino saranno in mostra 286 pezzi di grandissima varietà che renderanno noto al pubblico lo straordinario lavoro di Dalsani. Attraverso l’esposizione di schizzi, disegni, acquerelli, stampe, cartelloni pubblicitari, oggetti e abiti d’epoca saranno illustrate diverse sfaccettature della società a cavallo tra Ottocento e Novecento, nelle grandi trasformazioni e innovazioni che in pochi decenni mutarono il modo di vivere e di pensare: il tempo libero, la pratica di nuovi sport con i velocipedi e le automobili, la moda, gli spettacoli, la pubblicità commerciale, le esposizioni, l’istruzione, la caricatura politica nei giornali umoristici. Dato l’impegno di Dalsani nel disegnare anche figurini per grandi sartorie sono esposti anche abiti femminili, prestati dal Museo del Costume Moda Immagine di Milano, dall’Istituto d’arte Aldo Passoni di Torino e da una collezione privata. Grazie ad un generoso dono degli eredi Ansaldi tra il 1987 e il 1988, il Museo nazionale del Risorgimento di Torino oggi possiede un cospicuo Fondo Dalsani di circa 6.000 disegni e stampe. Un patrimonio di immenso valore che testimonia la grandezza dell’artista, considerato dai nomi più illustri della grafica odierna un vero caposcuola. Anche a Milano, il percorso espositivo si articola in sezioni tematiche che affrontano il tema della moda, ma anche della società del tempo, del nuovo ruolo assunto dalla donna, della diffusione delle riviste periodiche e del progresso delle tecniche di stampa.

 

Orario di apertura dell’esposizione di Torino

10- 18 da martedì a domenica

(ultimo ingresso ore 17)
lunedì chiuso

Orari di apertura dell’esposizione di  Milano

Da martedì a domenica, 9-13 e 14-17.30
ultimo ingresso mezz’ora prima dell’orario di chiusura

Info su www.museorisorgimentotorino.it e http://www.civicheraccoltestoriche.mi.it

Articolo precedenteSHAKESPEARE IN LONDON
Prossimo articoloL’ATMOSFERA SURREALE DELL’IRLANDA DEL NORD