OBIETTIVO PROFESSIONI

428

“Obiettivo professioni” è un concorso video lanciato dall’Associazione Piemonte Movie con l’Università di Torino, rivolto a tutti gli studenti regolarmente iscritti o che abbiano già conseguito la laurea. L’iniziativa nasce per promuovere l“Atlante delle professioni”, un portale per orientarsi nel mondo del lavoro ma anche un osservatorio sui diversi sbocchi professionali che attendono i laureati dell’Ateneo torinese, secondo l’ambito di studi prescelto. Il portale (www.atlantedelleprofessioni.it) aiuta ad individuare (con schede, statistiche e video) quale professione intraprendere, illustrandone le caratteristiche, soprattutto per quanto riguarda quelle meno conosciute come (per fare un esempio) il chimico forense, il comunicatore e agevolatore ambientale e il fisico nell’impresa finanziaria o delle telecomunicazioni. I video riportano, per lo più, testimonianze di professionisti che raccontano il loro percorso e le loro attuali mansioni. Fino al 20 luglio gli studenti e i laureati che abbiano i suddetti requisiti, potranno pre-iscriversi al concorso e partecipare all’incontro formativo che avrà luogo giovedì 24 luglio alle 14,30, presso il laboratorio Quazza (Palazzo Nuovo, via S. Ottavio 20) per essere introdotti agli obiettivi e alle caratteristiche dell’Atlante. Per iscriversi al concorso vero e proprio, inviando il materiale richiesto nel bando (al link http://www.piemontemovie.com/site/wp-content/uploads/Bando_Obiettivo_Professioni.pdf), c’è invece tempo fino al 31 ottobre (con inizio dall’1 agosto). Il Premio Miglior Cortometraggio sarà di 1.000 Euro (500 per il secondo classificato), ma i video che meglio avranno rappresentato le diverse aree professionali dell’Atlante riceveranno una menzione. Saranno quindi promossi, con i vincitori, su: portale dell’Atlante e d’Ateneo (www.unito.it), webtv e webradio di Unito (www.unito.it/media e www.110.unito.it) e nel circuito dei presidi cinematografici di Piemonte Movie.

Articolo precedenteTURISMO SOSTENIBILE IN GALIZIA
Prossimo articoloUN GEOGRAFO ALLA CORTE DEI RE DI NAPOLI