GIORNATE FAI DI PRIMAVERA – I LUOGHI PIU’ INTERESSANTI DA VISITARE

522

La bellezza dell’Italia, che riesce ad essere insieme quotidiana e straordinaria, è quasi un paradosso capace di ricordarci gli innumerevoli intrecci che hanno tessuto la nostra storia.

Per consentire a tutti di riscoprirne il valore, tornano sabato 23 e domenica 24 marzo, le Giornate Fai di primavera che, giunte alla loro ventisettesima edizione, consentono, di visitare migliaia di palazzi, giardini e siti (per lo più dalle 10 alle 18), solitamente chiusi al pubblico.

L’iniziativa, promossa dal Fondo Ambiente italiano, prevede visite a contributo libero che permettono di ammirare molti beni del nostro patrimonio raccogliendo al contempo fondi per conservarne o recuperarne le vestigia, ma ci si può anche iscrivere direttamente al Fai, diventandone sostenitori o inviare un sms al 45584 (fino a fine marzo).

“Ponte tra culture” è inoltre il progetto che, da quest’anno, si propone di raccontare le diverse influenze culturali straniere disseminate tra i nostri beni.

Ogni regione e città d’Italia propone visite a Chiese, castelli, palazzi, siti archeologici e giardini di particolare interesse architettonico, artistico storico e/o paesaggistico.

Tra i principali citiamo: Palazzo Firenze a Roma, Palazzo Ducale a Mantova, Teatro Vittorio Emanuele a Messina e a Torino: la Chiesa di Santa Chiara (via delle Orfane 15) il Complesso Monumentale di San Filippo Neri (via M.Vittoria 5 – domenica però dalle 12 alle 18), la Palazzina Marone Cinzano (via Fanti 17) e il Mastio della Cittadella (con ingresso da c.so G. Ferraris). Inoltre la passeggiata del Re spazierà tra gli ambienti simbolo del potere dei Savoia, da Palazzo Chiablese a Palazzo, Armeria e Biblioteca Reale

Il programma dettagliato con eventuali variazioni di orari si può consultare su www.giornatefai.it.

Articolo precedentePEACE THERAPY – DALLA GUERRA SI PUO’ GUARIRE
Prossimo articoloCOSA SI PUO’ DIRE E COSA NO