IL CASTELLO DI EDIMBURGO

1064

In qualunque luogo ci si trovi in Scozia c’è sempre un castello nelle vicinanze. Un castello tra i più emblematici al mondo.

Sono infatti più di 3 mila i castelli che fortificano questa nazione del Regno Unito, circa uno per miglio quadrato. Fra questi il Castello di Edimburgo è senza dubbio il più famoso e importante, un’icona di fama mondiale ed è l’attrazione turistica a pagamento più  visitata del Paese.

La sua edificazione attraversa i secoli. La parte più antica, la Cappella di St. Margaret, risale al XII secolo; la Sala Grande è stata eretta da Giacomo IV intorno al 1510; l’Half Moon (magnifico bastione di difesa situato sulle rovine della vecchia torre)  è del tardo 16° secolo; e la Scottish National War Memorial dopo la prima guerra mondiale.

Costruito in cima a un roccioso vulcano inattivo sopra la capitale scozzese, questo complesso irregolare ospita i Gioielli della Corona scozzese, la Pietra del Destino, il Cannone Mons Meg e il Museo nazionale di guerra della Scozia.

I gioielli sono rappresentati dalla corona di Scozia, dallo scettro e dalla spada oltre ad altri innumerevoli tesori appartenuti ai monarchi della nazione. La corona è del 1540 ed è stata realizzata in oro con 94 perle, 10 brillanti e 33 pietre preziose e semi-preziose. Lo scettro è anch’esso in oro e sormontato da un grande cristallo di rocca.

La pietra del Destino è il tesoro più importante in essa contenuto. E’ la Pietra di Scone sulla quale sono stati incoronati tutti i re di Scozia sin dall’antichità. Fu portata in Inghilterra ed incorporata nel trono delle incoronazioni nell’Abbazia di Westminster a Londra, ma nel 1996 è stata riportata ad Edimburgo con l’intesa che verrà trasferita a Londra per l’incoronazione dei prossimi re.

Il grande cannone da assedio del XV secolo Mons Meg è posto all’esterno della St. Margaret’s Chapel. Il cannone, pesante sei tonnellate, è puntato verso il nord della città di Edimburgo. Dagli spalti del castello si può ammirare il panorama sul vicino Royal Botanic Garden: è qui che venne sparata a salve una palla dal peso di 150 kg in occasione del matrimonio della regina Maria Stuarda con il delfino di Francia Francesco II, nel 1558. Mons Meg venne usato per l’ultima volta il 14 ottobre 1681 in occasione del compleanno di Giacomo II d’Inghilterra. Il One O’Clock Gun spara tutti i giorni, esclusa la domenica, alle ore 13 per consentire agli abitanti di Edimburgo di regolare l’orologio. L’origine di questa tradizione risale ai tempi passati quando i velieri che stazionavano nel porto di Edimburgo avevano bisogno di una fonte ufficiale per regolare i loro orologi di bordo.

Articolo precedenteRAGNATELE
Prossimo articoloUN SAN VALENTINO ALL’INSEGNA DELLA SOLIDARIETA’