CONNESSIONI D’ARTE

178

“Connessioni d’Arte” sono i virtual tour che Theatrum Sabaudiae propone, anche nel mese di aprile, tra gli spazi e le opere della Fondazione Torino Musei con l’intento di introdurre il visitatore a nuovi punti di vista nonché finalizzate scoprire luoghi solitamente poco visitati.

La Galleria d’Arte Moderna si presenta con il nuovo allestimento della collezione del Novecento storico. Un percorso che consente al visitatore (da lunedì 5 aprile alle 18), di potersi soffermare nei diversi ambienti, cogliendo l’aspetto d’insieme delle sale e i particolari di dipinti, sculture e istallazioni, anche attraverso video e fotografie esclusive.

E’ un’occasione per ripercorrere la storia dell’arte del Novecento dalle Avanguardie storiche all’Informale, dal New Dada e Pop Art all’Arte Povera. Tra gli artisti presenti: Giorgio de Chirico, Paul Klee, Marc Chagall e Pablo Picasso, ma anche Piero Manzoni, Andy Warhol, Alighiero Boetti e Jannis Kounellis, giusto per citarne alcuni.

La seconda proposta riguarda invece Palazzo Madama (da domenica 4 alle 18) con le sue diverse anime: dalle vestigia romane allo stile barocco, passando per le torri medievali. La visita guidata consentirà di scoprire spazi solitamente non accessibili al pubblico: un viaggio esplorativo che partirà dagli scavi archeologici per arrivare alle torri. Si proseguirà poi salendo lo scalone realizzato da Filippo Juvarra, fino all’entrata di quelli che un tempo erano gli appartamenti reali

Al Museo d’arte orientale sono previsti infine due percorsi:  il primo alla scoperta  Le Gallerie dedicate alla Cina e Giappone (da mercoledì 7 aprile alle 21) e il secondo invece all’Asia Meridionale e sud-est asiatico, Regione Himalayana e Paesi Islamici dell’Asia (da venerdì 2 aprile alle 21).

Durante il primo tour, in particolare, si potranno ammirare nella galleria dedicata alla Cina: vasellame neolitico, bronzi rituali, lacche e terrecotte – databili dal Periodo Neolitico al X secolo d.C., mentre in quella dedicata al Giappone, statue lignee di ispirazione buddhista, paraventi, armature dei samurai, dipinti su rotolo verticale e xilografie policrome note come ukiyo-e, ‘immagini del mondo fluttuante’.

Costi, modalità di partecipazione e il programma completo si possono trovare sul sito www.arteintorino.com