ESPLORATORI DELL’ANIMO

377
C’è l’ingegnere che costruisce gli aerei e il militare che li usa per bombardare.
Io li uso per vedere la Terra come realmente è, sorprendendomi ogni volta delle ombre delle nuvole.
Sorvolando la parte centrale delle Turchia, dove i nomi sulla carta mi sono sconosciuti, penso ai molti milioni di uomini che non si sono mai mossi dal loro luogo natale per più di qualche decina di chilometri e non hanno mai percepito la straordinaria diversità della Vita.
Eppure taluno di loro è capace di viaggi verticali, dove io mi muovo in orizzontale per il mondo.
Esploratori dell’animo e degli Dei, mentre io esploro paesi e piccole parti della crosta terrestre. Profondità contro ampiezza. Immobilità contro movimento. Concentrazione contro dispersione forse.
Il Maestro mi perdoni ma io non so ancora stare fermo.
Da quando me l’hai detto penso spesso al concetto di “anima vecchia” che si è reincarnata molte volte e ora sa, conosce o, come dici tu, riconosce.
Si trova a proprio agio dovunque e con chiunque perché è già stata in un posto simile.
E non giudica perché è stata una persona onesta ma anche un ladro, e sa che nel peggiore degli uomini c’è una anima che è stata o sarà buona, Yin e Yang; ha amato molte volte, ma ricorda che ha tradito ed è stata tradita infinite volte; non da’ importanza alle cose e al denaro perché migliaia di oggetti, forse regni, ha avuto e altrettanti li ha presi e forse smetterà di reincarnarsi o diventerà un Buddha solo quando avrà davvero visto tutto, provato tutto, fatto tutto.
Un anima vecchia può essere anche una anima stanca? Il ciclo delle reincarnazioni potrebbe arrestarsi non perché l’anima è divenuta saggia ma perché non prova più alcun desiderio di vedere altro?
Quando ho seguito il declino fisico dei miei genitori in ospedale le infermiere mi dicevano quasi ogni giorno che la fine ci sarebbe stata solo quando  avrebbero rifiutato il cibo, dicendo implicitamente che ne avevano basta di questa vita.
Per ritirare il premio di una vita come dicono i Cristiani o per iniziarne un altra ed essere di nuovo bambini, per stupirsi ancora, giovani per amare follemente e sentirsi pieni di energie, adulti nel pieno delle facoltà e poi nuovamente anziani e raccogliere il frutto di una nuovo ciclo di tentativi ed errori e aver fatto un altro gradino verso il Nirvana e la fine del ciclo delle rinascite?
Articolo precedenteLETTURE PER LE FESTE E OLTRE
Prossimo articoloFEMMINICIDIO E LEONI DA TASTIERA