SETTEMBRE. E’ TEMPO DI MITO

291

Torna MiTo SettembreMusica, il Festival di tutte le musiche. Da giovedì 4 a domenica 21 settembre, per 18 giorni, Milano e Torino tornano a essere un unico grande palcoscenico, un’occasione imperdibile per accostarsi a proposte artistiche molto diverse tra loro:circa 2200 musicisti: grandi orchestre, complessi da camera e solisti provenienti da 27 paesi; 182 appuntamenti, di cui 156 concerti, in 94 spazi canonici e inconsueti: sale da concerto, chiese, piazze, cortili, musei, palazzi, carceri, stabilimenti industriali…

Quest’anno, in occasione del centenario della Grande Guerra 1914-2014, MiTo celebra l’evento che un secolo fa coinvolse le popolazioni di tutt’Europa. La partecipazione alla Prima Guerra Mondiale fu contrassegnata da un’onda di idealismo che non si sarebbe mai più vista: ci si raccomandava per essere arruolati, come nel caso di Ravel; si rinunciava alle stellette da ufficiale per combattere in prima linea, come il filosofo viennese Ludwig Wittgenstein. Le testimonianze furono numerose e toccanti: romanzi, diari, poesie, lettere dal fronte e anche i musicisti seppero fare la loro parte. Compositori francesi, italiani, tedeschi, russi e inglesi scrissero pagine piene di rara forza evocativa, in qualche caso dei capolavori. Per tenere viva la memoria di questo importante pezzo di storia nazionale, il Festival MiTo propone i concerti dell’Orchestra e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi, dei pianisti Bruno Canino e Antonio Ballista con la cantante Lorna Windsor, della Fanfara della Brigata Alpina Taurinense e del Coro della S.A.T. Fanfare e cori che con toni ora gagliardi ora mesti ci propongono capolavori scaturiti da tante sofferenze.

Il programma Grande Guerra 1914-2014 prevede per domenica 7 settembre alle ore 17 presso il Piccolo Regio: Ta-pum, suoni e parole della Grande Guerra, con la Fanfara della Brigata alpina Taurinense; domenica 13 settembre, invece, all’auditorium Rai Arturo Toscanini il coro SA.T. Società alpina tridentina si esibirà ne I canti della Grande Guerra.

Un anniversario, quello del 1914, che la città di Torino si appresta a ricordare anche attraverso una rassegna cinematografica con otto film dedicati alla Grande Guerra, curata dal Museo Nazionale del Cinema.

Il Festival sarà  inaugurato con la Budapest Festival Orchestra diretta da Iván Fischer, giovedì 4 settembre al Teatro Regio di Torino e venerdì 5 al Teatro alla Scala di Milano. Quest’anno i due programmi permettono di esplorare panorami musicali differenti: a Torino tre Danze Ungheresi di Johannes Brahms, l’Incompiuta di Schubert, Lieder di Mahler e alcuni valzer di Strauss, a Milano la Terza e la Quarta Sinfonia di Brahms in un concerto dedicato a Claudio Abbado.

Il programma dettagliato è su www. mitosettembremusica.itmito